Eventi e progetti

“L’Artigiano in Fiera”, il tour del mondo in una città sola

15/03/2018
Fiera dell'Artigianato Milano

Ho già detto nella nostra bio che siamo due foodies? Sì, ok, lo siamo! Amiamo il cibo e cerchiamo sempre qualcosa di nuovo da assaggiare. Personalmente, mi piace provare il cibo proveniente da altri Paesi, anche se devo ammettere che la varietà del cibo italiano è così grande che credo di non aver provato ancora tutto!

 

Quindi, come hanno passato lo scorso sabato i due foodies qui presenti?

 

Siamo andati all’Artigiano in Fiera, a Milano.

 

Si tratta di una fiera che fanno ogni anno nel complesso fieristico della Fiera Milano all’inizio di dicembre. Nel 2017, è stata dal 2 al 10 dicembre (e se sei a Milano in questo periodo o stai pensando di andarci questa settimana, ti consiglio caldamente di prenderti del tempo e andarci). Soprattutto se sei un foodie come noi e non vedi l’ora di assaggiare o acquistare alimenti tipici da quasi ogni parte del mondo.

 

All’Artigiano in Fiera puoi trovare cibo, vino e prodotti artigianali. Ho parlato solo di cibo inizialmente perchè stavo seguendo il mio “cuore da foodie” e la possibilità di fare degustazioni in fiera mi fa pensare principalmente al cibo, ma ci sono anche meravigliosi prodotti artigianali, dalle maschere africane ai gioielli fatti di ambra provenienti dalla Lituania. A distanza di pochi metri l’uno dall’altro.

 

Inoltre, puoi trovare anche showcooking, balli locali e molto altro… guarda il sito ufficiale dell’Artigiano in Fiera  per vedere quali eventi hanno luogo nel giorno in cui andrai!

 

La fiera è divisa in padiglioni (ad esempio, Itaia, Europa, Asia, Africa… ). All’interno dei padiglioni vedrai altri stand, uno o più per ogni Paese (o regione nel caso dell’Italia, vengono rappresentate quasi tutte le 20 regioni).

 

Prenditi del tempo per visitare tutta la fiera: molti stand offrono delle degustazioni, per cui avrai la possibilità di provare cibo nuovo e spesso di provarlo prima di procedere all’acquisto.

 

Ti dò alcuni suggerimenti nel caso tu voglia visitare l’Artigiano in Fiera. Ovviamente si basano sulla mia esperienza e sulle mie preferenze, ma sono sicura che troverai anche altre cose meravigliose:

 

  • Ristorante Friuli Venezia Giulia: ti suggerisco di provare il “frico e polenta”. Il “frico” è un piatto tipico della regione che può essere descritto come una sorta di frittata fatta interamente di patate e formaggio. Ho provato anche la “Gubana & slivo”. La Gubana è una torta, una pasta lievitata con noci, uvette e pinoli, servita con slivo spruzzata. Slivo sta per slivovitz, ovviamente 😉

 

  • Ristorante Combolo – Accademia del Pizzocchero di Teglio: qui abbiamo provato i “pizzoccheri”, un piatto tipico della Valtellina. I pizzoccheri sono un tipo di pasta, fatta di farina di grano e farina di grano saraceno, che dona loro il tipico colore “grigiastro”. Vengono serviti con patate, cavolo, burro e formaggio. 

 

  • Zabaione: per chi non lo conoscesse, è una crema calda composta da uova, zucchero e liquore. Cerca lo stand che lo produce nella parte italiana (regione Piemonte). Vale la pena provarlo! Inoltre, se mi ricordo bene, questo stand vende anche biscotti senza glutine per intolleranti e celiaci.

 

  • Prodotti con il pistacchio: amo il pistacchio in ogni sua forma. Negli stand della Sicilia puoi trovare quasi tutto con il pistacchio, dalle creme spalmabili ai liquori e al panettone. Hai problemi con il lattosio? La crema al pistacchio spalmabile è disponibile anche nella versione senza lattosio, come quella che ho comprato io. Prova a chiedere!

 

  • Caffè: rivolto agli stranieri in visita all’Artigiano in Fiera: volevi lasciare la parte italiana della fiera senza aver provato un Espresso? Seriamente?

 

  • Kürtőskalács: è un tipico dolce ungherese, conosciuto anche come “camino dolce” per la sua forma. Lo amo follemente ed è uno dei miei “must” ogni volta che vado a questa fiera. Quello con la cannella è meraviglioso.

 

  • Vegetalis restaurant: un ristorante vegetariano che fa cibo etnico. Abbiamo provato un piatto indiano e uno tailandese, entrambi molto buoni (forse ho preferito quello indiano ma ammetto di avere una dipendenza da cibo indiano…). E… in mezzo a questi deliziosi piatti etnici, puoi trovare anche… i Brezeln! Sì, proprio il tipico pane tedesco a forma di nodo! Quindi in pratica ti ritroverai a mangiare cibo indiano con un Brezel nell’altra mano (la cosa fantastica di questa fiera multiculturale). Adoro i Brezeln e devo dire che questi sono davvero buonissimi!

 

La lista potrebbe essere più lunga, ma il nostro stomaco sfortunatamente ha dei limiti.

 

Altre cose importanti da dire:

  • L’Artigiano in Fiera sarà aperto dal 2 al 10 dicembre (altrimenti lo troverai l’anno successivo, più o meno nello stesso periodo di dicembre)

 

  • Puoi visitarlo dalle 10 di mattina alle 10.30 di sera

 

  • L’entrata è libera

 

  • La fiera è totalmente accessibile per i disabili (ad un certo punto potresti incrociare degli scalini: devi solo circumnavigarli, oltrepassandoli passando alla loro destra o sinistra, magari chiedendo conferma a qualche addetto… dopo pochi metri ritroverai l’entrata al livello terra, senza scalini. C’è solo un dislivello tra alcuni padiglioni, hanno ovviato con gli scalini ma puoi fare il passaggio più lungo ed evitarli!). Negli anni scorsi sono venuta qui con una stampella, mentre mio marito una volta ha visitato la fiera in sedia a rotelle a causa di una frattura. Non ho mai avuto problemi di accessibilità. Comunque… se solitamente cammini con una stampella o due, e non puoi percorrere lunghe distanze perchè hai dolori o ti stanchi facilmente, ti suggerisco di andare con una sedia a rotelle. Vedrai ogni parte della fiera, promesso, ma almeno non ti stancherai troppo. E’ quello che ho fatto io durante questo weekend. Il ginocchio mi dava troppi problemi e ho deciso di lasciare le stampelle a casa e andare con una sedia a rotelle. La fiera è davvero enorme, fidati. Inoltre, incontrerai sicuramente persone con trolley o valigie che non guardano minimamente dove stanno andando: ti spingono per andare allo stand successivo. Non è sempre un posto sicuro se hai delle stampelle e problemi di equilibrio!

 

  • Se non riesci a venire a vedere L’Artigiano in Fiera (o l’hai visto, sei a casa e vorresti comprare altri prodotti), non preoccuparti: vai sul sito Artimondo e puoi trovare i prodotti online! Se non abiti in Italia, controlla che spediscano anche nel tuo Stato.

 

  • Quest’anno ho notato che c’è molta più attenzione verso i prodotti senza lattosio e senza glutine. Sono sicura che troverai qualcosa anche se hai problemi di intolleranze!

 

Spero che questo articolo ti sia utile!

 

Andrai all’Artigiano in Fiera? Fammi sapere la tua esperienza nei commenti!

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply